Prima di eliminare le cattive abitudini di email marketing o le migliori pratiche, è importante prima capire perché funzionano.

Una volta acquisita la padronanza della creazione di contenuti di email marketing di base, sarai in una posizione migliore per sperimentare e testare determinati componenti della tua strategia. Nel panorama delle e-mail ultra-competitive di oggi, è necessario eseguire test per scoprire cosa spinge i destinatari specifici ad aprire, leggere e fare click.

Mentre i contenuti e il design corretti sono componenti necessari per il successo delle e-mail, i test di esecuzione ti aiuteranno a capire come emergere nelle caselle di posta dei tuoi lettori. E per capire cosa testare, è utile rivisitare le tue strategie attuali e considerare quali potrebbero essere le cattive abitudini da eliminare.

In questo articolo, esploreremo una serie di cattive abitudini comunemente trascurate che dovresti iniziare a eliminare, oltre a sperimentare per trovare la strategia migliore per la tua azienda.

1. Utilizzare sempre lo stesso nome nel campo “Mittente”

Come fare? Sii più flessibile con il tuo campo “Da”.

Sebbene sia utile impostare determinate aspettative con i destinatari dell’email marketing, non limitarti solo all’invio di messaggi dal nome della tua azienda o da un membro del team. Sperimentare può aumentare i tassi di apertura. Ad esempio, invece di inviare semplicemente un’e-mail dal nome della tua azienda, potresti fornire il nome di un dipendente, come “Michele da crosisdesign.it”

Ma prima di impazzire, assicurati sempre che le tue attività di posta elettronica non violino la legge CAN-SPAM. Il tuo campo da non dovrebbe essere falso o fuorviante. Tuttavia, ci sono modi in cui la tua azienda può apportare modifiche che deliziano i tuoi destinatari.

Chubbies, una compagnia di moda maschile con oltre 1,5 milioni di follower su Facebook, è nota per essere creativa con i suoi nomi. Sebbene il loro approccio sia molto specifico per il tono, lo stile e il pubblico della loro organizzazione, possono essere guardati come fonte di ispirazione.

Uno studio ha rilevato che mentre i messaggi di Chubbies avevano tassi di collocamento della posta in arrivo leggermente inferiori, le loro “forme amichevoli divertenti e insolite” hanno registrato tassi di lettura più elevati e tassi di “cancellazione senza lettura” più bassi.

2. Un campo oggetto troppo “formale”

Come fare? Scrivi un campo oggetto che si noti.

Gli utenti sono inondati di e-mail per tutto il giorno, il che significa che il campo dell’oggetto è l’unico fattore che permetterà a qualcuno di aprire il tuo messaggio.

Cosa si distingue? Blocchi di testo? Numeri? L’uso di un’emoji? Personalizzazione? Umorismo? Spazio bianco?

Per attirare l’attenzione di qualcuno mentre vengono sfogliati i messaggi non letti, è importante considerare in che modo il campo oggetto viene visualizzato visivamente accanto agli altri.

Dato che il testo del campo oggetto dovrebbe riflettere il contenuto del messaggio e corrispondere al tono e allo stile della tua aienda, è importante utilizzare questo spazio nel modo più creativo possibile. Prova piccole modifiche con il tuo pubblico per vedere se qualcosa aiuta a catturare la loro attenzione.

3. Il testo di anteprima si auto-compila

Se il tuo client di posta elettronica supporta il testo di anteprima, noto anche come testo di pre-header, puoi ottimizzarlo per ogni e-mail che invii. Lasciare questo testo all’auto-compilazione è un’opportunità persa per attirare l’attenzione dei tuoi destinatari.

Anche se ci vuole un po di codice, l’uso di questo spazio ti aiuterà a distinguerti dagli altri nell’email marketing.

Sperimenta con un testo intelligente e correlato, o prova a usare solo poche parole per creare più spazio bianco.

4. Messaggi professionali. Forse troppo?

Come fare? Usa un tono più alla mano!

Il tono di voce della tua azienda può essere uno dei tuoi più grandi differenziatori. Sia che utilizzi un certo stile di umorismo o cerchi di sembrare il più accademico possibile, una voce ben congegnata consente ai lettori di connettersi con la tua azienda a un livello più umano.

In un’epoca in cui i progressi tecnologici ci hanno affezionato al passato e al ricordo di momenti più intimi, le aziende stanno riscoprendo i valori di un rapporto più amichevole ed elastico con i propri clienti.

Il tuo tono può aiutarti. Scrivere le nostre e-mail come se stessimo scrivendo ai nostri amici sembrerebbe funzionare meglio. Quando dai vita alle tua campagne di email marketing con questo obiettivo, sei destinato a creare contenuti che non recapitano solo un messaggio, ma formano anche una sorta di rapporto con i tuoi futuri clienti.

5. Le tue CTA sono troppo… Poche.

Come fare? Copia e incolla, copia e incolla, copia e incolla..

Ogni centimetro della tua email è un’opportunità e ogni parola dovrebbe essere intenzionale, specialmente le zone in cui si chiede ai tuoi lettori di agire.

Il consumatore di oggi è ben consapevole del fatto che stai cercando di guidarlo verso un’azione desiderata. Con questo in mente, potresti sperimentare il copia e incolla della tua CTA, cercando di trarre il massimo vantaggio da ogni zona dell’email.

6. Email corte

Come fare? Prova con un messaggio più lungo.

Le campagne di email marketing non devono sempre essere brevi, dolci o altamente visive per avere successo. Mentre alcuni dati puntano idealmente a messaggio relativamente breve, altre possono diventare piuttosto lunghe (sebbene siano suddivise in sezioni per la digeribilità). E anche se in genere non includono molte componenti visive, si concentrano sul rendere una cosa molto facile per il lettore. La condivisione.

7. Essere focalizzati sul contenuto

Come fare? Considera un approccio di maggior design.

Se il contenuto è il Re, il design è la Regina.

I tuoi contenuti potrebbero essere forti e interessanti, ma se il tuo design non include la possibilità di condividere facilmente il tuo messaggio, stai limitandone la divulgazione.

Lavori duramente per assicurarti che il tuo contenuto sia gradevole, di conseguenza non inviarlo a morire nelle viscere della posta in arrivo della tua clientela. Incorpora strumenti che diano alla tua email le gambe di cui ha bisogno per crescere.

 

16 consigli per aumentare il traffico e le visite al tuo Sito Web

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here