Grazie ad internet è possibile trovare ogni tipo d’informazione, dall’orario di un film al cinema al come fare un certo effetto con Photoshop. Una parte molto importante di un sito web che ci aiuta a trovare ciò di cui abbiamo bisogno è il suo menù di navigazione.

Quando entriamo in un sito web usiamo il suo menù di navigazione come aiuto per trovare ciò che ci serve. Sfortunatamente, molti siti internet hanno dei menù di navigazione strutturati male. Sicuramente alla fine si riesce ad ottenere ciò che si vuole, ma solo dopo un po di confusione e tentativi falliti di ricerca.

Se il menù di navigazione di un sito web non è ben organizzato, utilizza parole che portano confusione o contiene troppi link, riduce la nostra capacità di trovare ciò che ci interessa in maniera facile e veloce.

1. Mantenetelo pulito

Quando un visitatore non sa cosa aspettarsi cliccando su un link, o come trovare facilmente ciò di cui ha bisogno, scatta il panico e la confusione. Riducete questo fattore progettando il menù di navigazione in modo che sia di facile comprensione per i visitatori.

Il sito web Abercrombie & Fitch’s porta un esempio di questo concetto. Il loro menù di navigazione è facile da capire dal primo momento che un visitatore arriva nel sito web.

Menù di navigazioneL’utilizzo di label chiare fa in modo che il visitatore sappia di cosa si occupa la vostra azienda. Dall’inizio capiscono di trovarsi nel posto giusto, e come spostarsi dove vogliono arrivare. Pensate bene alla terminologia che volete usare per il vostro menù di navigazione. La parola sbagliata potrebbe creare grossi malintesi.

2. Abbiate continuità

Sono sicuro siate capitati in siti internet dove sembra che alcune parti del menù di navigazione siano state aggiunte dopo o addirittura non sembra ne facciano parte. Questa mancanza di continuità riduce la fiducia dei visitatori e la qualità della user experience. Se qualcosa vi sembra fuori posto, immaginate come sarà visto dei vostri clienti.

L’ottimo e pulito menù di navigazione del sito Bouguessa’s ha continuità e aiuta ad aumentare l’esperienza dei visitatori nel sito.

Menù di navigazioneUn altro problema è la presenza di elementi nel menù che non sono link. Altra possibilità di creare confusione. Usate le vostre conoscenze CSS per distingure gli elementi che sono link da quelli che non lo sono.

I menù di navigazione secondari meritano lo stesso livello di attenzione dei menù primari. Applicate gli stessi concetti per garantire un’esperienza ottimale.

Se avete pagine che sono di primaria importanza e volete siano di facile accesso, create un blocco in evidenza nell’homepage o la sezione che volete. I visitatori pongono attenzione su questi blocchi, mentre cercare di evidenziare elementi del menù potrebbe rovinare il menù stesso.

3. Siate concisi

Evitate di creare menù con troppi elementi. Sarebbe meglio cercare di limitare il numero di questi elementi a 7. Avere meno voci tra cui scegliere per i vostri visitatori è meglio. Questo crea meno indecisioni negli utenti, aumentando le possibilità che procedano nella navigazione.

Ricordate che ogni volta che rimuovete un elemento dal vostro menù o dalla pagina, state rendendo tutto il resto graficamente più visibile. Ciò che resta sarà più facile da essere visto e quindi cliccato. Valutate bene cosa è davvero importante nel vostro sito e cosa no.

Il sito Olson Kundig è un ottimo esempio di tutto ciò.

menù di navigazioneIn aggiunta, dovreste considerare anche la posizione degli elementi nel menù di navigazione. Gli elementi all’inizo e alla fine sono quelli che attirano maggiormente l’attenzione degli utenti. Sfruttate a vostro vantaggio questo fattore psicologico.

4. Usate un’architettura semplice

Mantenete un’architettura semplice, in modo da permettere agli utenti di raggiungere ogni pagina con al massimo uno o due click.

Quando si hanno pochi livelli di navigazione è veloce, facile e meno confusionario per i vostri clienti andare dove vogliono. Limitate questi livelli per aiutare a mantenere la navigazione semplice.

Organizzate il sito in gruppi per creare l’architettura migliore possibile. Fate si che siano gruppi sensati in base ai termini di ricerca e affiliazione dei rispettivi contenuti. Gruppi strani che non hanno nulla in comune non vi aiuteranno per niente.

16 consigli per aumentare il traffico e le visite al tuo Sito Web

LASCIA UN COMMENTO